Vai al contenuto della pagina
la Nuova Ferrara

Liliana Segre incontra gli studenti. Diciotto iniziative per non dimenticare

Il programma delle 18 iniziative che sottolineeranno il Giorno della memoria si aprirà già venerdì 11 gennaio al Teatro Nuovo alle 10.30 quando la senatrice Liliana Segre incontrerà 718 studenti delle scuole medie e superiori di 22 istituti di Ferrara e Provincia. Lo ha annunciato ieri il prefetto Michele Campanaro presentando tutti gli appuntamenti che il Comitato Provinciale 27 gennaio ha realizzato con la collaborazione di diverse realtà ferraresi. 

«Un evento importante e prestigioso – ha sottolineato – per una data che non deve essere dimenticata a cui seguirà venerdì 25 nel salone delle carte  geografiche del Museo archeologico di Spina, la toccante cerimonia di consegna di due medaglie d’onore del presidente della Repubblica a due cittadini deportati ed internati che si vanno ad aggiungere alle altre 370 onorificenze già attribuite dal 2009 ad oggi. Nell’occasione sarà anche presentato il libro di Luca Alessandrini, Discriminazione e persecuzione». 

Ma se il rischio di questi anniversari è quello di trasformarsi in una serie di manifestazioni fine a se stesse, secondo il sindaco Tiziano Tagliani noi ne abbiamo fatto un appuntamento con l’anima non solo per fare memoria ma per studiare quel momento storico nel quale anche Ferrara ha vissuto pagine importanti: «Studio, analisi ed appropriazione ecco il nostro modo per ricordare». 

Fra le giornate più significative ha poi annunciato il comandante della Guardia di Finanza Cosimo D’Elia lunedì 21 nel Ridotto del Teatro Comunale ci sarà prima un ricordo del maestro Vittore Veneziani che fu salvato insieme al fratello proprio dalla Guardia di Finanza e poi un concerto con le sue musiche e di Donizetti; il questore Giancarlo Pallini, invece ha annunciato che mercoledì 23 ci sarà alla Caserma Bevilacqua la deposizione di una corona d’alloro al cippo che ricorda i ferraresi reclusi nel gennaio 1944 e poi deportati, seguita da una proiezione Web; nella stessa giornata nell’Aula Magna del Dipartimento di  Giurisprudenza presentazione del libro “Le leggi antiebraiche, il razzismo, il ceto dei giuristi”. Tutto questo e tanto altro ancora grazie al supporto di tante realtà ringraziate vivamente dalla direttrice del Meis, Simonetta Della Sera e da Andrea Pesaro presidente della Comunità israelita di Ferrara.

Margherita Goberti

Altre Rassegne

Questo sito usa i cookie per fornire parte dei suoi servizi, per maggiori informazioni sui cookie clicca qui, continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.