Vai al contenuto della pagina
estense.com

“Bambini nella Shoah” al Meis

“Stelle senza un cielo. Bambini nella Shoah” aprirà al Meis dall’11 dicembre fino al 1° marzo dell’anno prossimo.

L’esposizione a carattere didattico è curata dallo Yad Vashem, l’Ente nazionale per la Memoria della Shoah di Gerusalemme, in collaborazione con il Meis, l’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna e il Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea Cdec.

La mostra testimonia il dramma della Shoah attraverso le storie dei bambini. Giovani strappati troppo presto dalla loro infanzia, costretti a lavorare per sperare di sopravvivere, nascosti sotto falso nome, cresciuti con identità fragili, legami spezzati e spesso fuori da strutture familiari ed educative.

Dalle vicende dei singoli emergono però anche sprazzi di luce e di speranza: amicizie, giocattoli ricavati da un pezzo di cartone o da uno spago, riti di passaggio.

La mostra, allestita per la prima volta in Italia con il contributo del Meis, è integrata da sette storie di bambini italiani curate dal Cdec e dal Meis con il supporto di Marcella Hannà Ravenna per le storie ferraresi. La stampa è a cura del Centro Stampa della Regione Emilia-Romagna.

L’apertura di “Stelle senza un cielo” è preceduta da una conferenza martedì 10 dicembre, data simbolica nella quale ricorre l’anniversario della proclamazione della Dichiarazione universale dei diritti umani.

L’incontro, indirizzato principalmente a insegnanti e formatori, si tiene al Meishop (via Piangipane, 81) dalle 10.30 alle 13.30.

Dopo i saluti del direttore del Meis Simonetta Della Seta, di Alessandro Criserà (Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna), Anna Quarzi (Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara) e Daniela Dana Tedeschi (Associazione Figli della Shoah), seguono gli interventi:

“Le mostre come fonte di lavoro didattico” di Rita Chiappini (Yad Vashem);

“Il destino dei bambini nella Shoah. Il caso italiano” di Liliana Picciotto (Cdec);

“I bambini e ragazzi ebrei ferraresi nella Shoah” di Marcella Hannà Ravenna (Comunità ebraica di Ferrara);

la testimonianza “Con gli occhi di un bambino” di Cesare Finzi.

Alle 16 del 10 dicembre si inaugura la mostra.

Per la conferenza è necessario iscriversi all’indirizzo fondazione@meisweb.it (posti limitati, viene data priorità agli insegnanti). La conferenza è riconosciuta come formazione e aggiornamento.

Altre Rassegne

Questo sito usa i cookie per fornire parte dei suoi servizi, per maggiori informazioni sui cookie clicca qui, continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.