Vai al contenuto della pagina

16 ottobre 1943

Presente e attiva fin dall'antichità, la comunità ebraica di Roma è sopravvissuta per oltre duemila anni, tra momenti di integrazione ed altri di persecuzione.

A lasciare un segno indelebile nella sua storia ed identità è stata una data tragica, il 16 ottobre 1943, il giorno in cui la Gestapo tedesca rastrellò il ghetto e la città per deportare gli ebrei romani. Vennero fatti prigionieri più di 1000 persone di cui oltre 200 erano bambini.

Per commemorare questo drammatico evento ed evidenziarne l'impatto sulla comunità, la Scuola Internazionale di Studi dello Yad Vashem di Gerusalemme e la Hevràt Yehudé Italia BeIsrael organizzano un doppio convegno online che si terrà in italiano il 18 ottobre alle ore 17.00 e in lingua inglese il 15 ottobre alle 19.30.

 

Intervengono: Dr. Iael Orvieto Nidam, Direttore dell'Istituto Internazionale di Ricerca sulla Shoah, Yad Vashem

 

Prof. Sergio Della Pergola, Università Ebraica di Gerusalemme

 

Dr. Simonetta Della Seta, già Direttore del MEIS-Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah e prossimo Direttore del Dipartimento Europa, Scuola Internazionale per gli Studi della Shoah, Yad Vashem


Moderatore: Dr. Rocco Giansante, Coordinatore Desk Italia, Scuola Internazionale per gli Studi della Shoah


Per registrarsi all'evento in italiano clicca qui Per registrarsi all'evento in inglese clicca qui

Per registrarsi all'evento in inglese clicca qui

Altre news

Questo sito usa i cookie per fornire parte dei suoi servizi, per maggiori informazioni sui cookie clicca qui, continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.