Go to the page content

Internazionale arrives at MEIS

Scomparsa lo scorso luglio, ÁGNES HELLER è stata una delle più importanti pensatrici della nostra storia. Ebrea ungherese sopravvissuta alla Shoah, subito dopo la guerra diventa allieva e assistente di György Lukàcs. Massima rappresentante della Scuola di Budapest, ha insegnato alla New School di New York ricoprendo la prestigiosa cattedra che fu di Hannah Arendt. Si è battuta tutta la vita in prima linea contro ogni forma di totalitarismo e lo scorso anno ha condiviso un commosso ricordo di Anna Frank, nata il suo stesso anno.

"Per Heller - ha scritto Goldkorn - la filosofia è stata strettamente legata alla vita e alla biografia", un elemento che l'ha portata nei suoi studi a dedicarsi ai valori universali come l'amore, il bene e il male, dandosi anche l'opportunità di cambiare il suo pensiero nel corso del tempo. 

Ágnes Heller aveva aderito all'invito del MEIS di presentare a settembre il suo ultimo libro "Il demone dell'amore" (con Francesco Comina e Genny Losurdo, Gabrielli editori).

Durante il weekend di Internazionale a Ferrara venerdì 4 e sabato 5 alle 11 e alle 16 e domenica 6, alle 11.30 e alle 16.00, visite guidate al MEIS. Costo 12 euro, prenotazione obbligatoria presso l'Infopoint del Festival (Piazza della Cattedrale). Qui le info e il programma.

Other news

This website uses cookies in order to provide you with some of its services. For further info on cookies, please click here. By proceeding with the navigation on this website, you consent to the use of said cookies.