Go to the page content

All news

16/09/2020

Rosh Hashanà 5781

La sera di venerdì 18 settembre, corrispondente con il 1° giorno del mese ebraico di Tishrì, inizia Rosh Hashanà, il Capodanno ebraico che segna l'ingresso nell'anno 5781. Durante la sera, riuniti a cena con tutta la famiglia, si usa intingere uno spicchio di mela o un pezzo di pane nel miele augurando un anno dolce come dolce è il sapore del miele. Alcuni celebrano il seder (ordine) consumando delle pietanze dal forte valore simbolico, tra queste la melagrana. Mangiando il frutto si chiede che i nostri meriti siano numerosi come i chicchi, un auspicio per l'anno a venire.

13/09/2020

Gli auguri del Presidente e del Direttore del MEIS per i nuovi direttori dei musei

​Il Presidente del MEIS Dario Disegni insieme al Direttore Amedeo Spagnoletto si congratulano con i nuovi 13 direttori di musei, parchi archeologici e biblioteche appena nominati dal ministro Franceschini e formulano l'auspicio di una proficua collaborazione tra i prestigiosi istituti culturali ed il MEIS. In particolare esprimono i migliori auguri di buon lavoro a Francesca Cappelletti, membro del comitato scientifico del MEIS che dirigerà la Galleria Borghese.​

09/09/2020

Amos Luzzatto (1928-2020)

​Ci ha lasciati oggi Amos Luzzatto, uno dei più illustri esponenti dell'ebraismo italiano.

07/09/2020

L'Esercito Italiano in visita al MEIS

Il Direttore del Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah Amedeo Spagnoletto ha accolto al MEIS il Comandante delle Forze Operative Terrestri di Supporto in Verona, Generale di Corpo d'Armata Giuseppenicola Tota e una delegazione dell’Esercito Italiano.

31/08/2020

Giornata Europea della Cultura Ebraica a Ferrara

​ Domenica 6 settembre (corrispondente al 17 di Elul del calendario ebraico) in occasione della Giornata Europea della Cultura Ebraica il cui tema di questa edizione è “Percorsi ebraici”, la Comunità ebraica di Ferrara e il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah-MEIS propongono un programma ricco di eventi, realizzato in collaborazione con l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane. Tutte le attività sono gratuite tranne l’arena MEIS, il cui biglietto costa 2 euro, e l’ingresso alla mostra permanente “Ebrei, una storia italiana”, la cui tariffa speciale è di 5 euro. Il museo sarà aperto dalle 9.45 alle 18 e dalle 19.45 alle 23.00 per la proiezione dell’arena estiva.

07/08/2020

Rav Adin Steinsaltz (1937-2020)

“Più siamo in grado di ascoltare la nostra anima, più la sua voce inciderà sulle nostre vite e sul nostro modo di comprendere il mondo”. (rav Adin Steinsaltz, "The soul") Ci ha lasciati oggi rav Adin Even Israel Steinsaltz, rabbino, filosofo e studioso di fama mondiale.

06/08/2020

Muoviti, Esplora, Insieme, Sogna: inizia il campo estivo del MEIS

Muoviti, Esplora, Inventa, Sogna! Sono riaperte le iscrizioni per i campi estivi del MEIS dedicati ai bambini dai 6 ai 10 anni che si terranno da lunedì 31 agosto a venerdì 4 settembre e da lunedì 7 settembre a venerdì 11 settembre, dalle 9 alle 17. Due settimane in cui giocare insieme, finire i compiti delle vacanze, scoprire i segreti del museo, far crescere nuove piantine nel Giardino delle domande e coltivare la creatività.

04/08/2020

Bando borse di studio per tesi di laurea in ricordo di Grazia Di Veroli

L’UCEI – Unione delle Comunità ebraiche Italiane e l’ANED – Associazione Nazionale Ex Deportati nei Campi Nazisti, bandiscono un concorso per l’assegnazione di n. 5 borse premio dell’importo di € 1000, a laureati in Italia per tesi di laurea triennali o magistrali discusse negli anni 2018/2019/2020 e che trattino le tematiche dell’occupazione nazifascista, della resistenza e delle deportazioni.

29/07/2020

9 di av - I semi della rinascita

Giovedì 30 luglio cade il 9 di av, il giorno di lutto per eccellenza nel calendario ebraico. Anticipato dalle tre settimane, dette “di ristrettezze” che cominciano dal 17 di tammuz, giorno in cui si ricorda la breccia aperta dai nemici contro la città di Gerusalemme, questo periodo è contraddistinto da un crescere di mestizia fino a raggiungere l’apice in corrispondenza della commemorazione della distruzione del primo e secondo tempio ad opera dei babilonesi nel 586 aev e dei romani nel 70 ev.

27/07/2020

Il sondaggio di Cultural Philanthropy

Il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah vi propone un sondaggio, compilabile in maniera completamente anonima, condotto da Cultural Philanthropy Ltd in coordinamento con il Centro di Studi Filantropici dell'University of Kent (UK).

03/07/2020

Riapre la mostra permanente “Ebrei, una storia italiana”

Da venerdì 3 luglio il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah riapre al pubblico la mostra permanente “Ebrei, una storia italiana”, con una tariffa speciale e in omaggio a tutti i visitatori che acquisteranno il biglietto un volume.

categoria1 18/06/2020

CALL FOR APPLICATIONS FOR THE "MAURIZIO AND CLOTILDE PONTECORVO" RESEARCH GRANT

Foundation of the National Museum of Italian Judaism and the Shoah (“MEIS”) announces a call for applications for a two-year research grant on the topic of “Women in the history, culture and education of Italian Jews”. Applications and research projects must be received at the Fondazione MEIS offices no later than 1:00 p.m. on 29/05/2020

11/06/2020

We Are Here

Join the National Museum of Italian Judaism and the Shoah – MEIS and 135 other museums and cultural institutions around the world for "We Are Here: A Celebration of Resilience, Resistance, and Hope" on Sunday, June 14 at 8:00 PM.

04/06/2020

Amedeo Spagnoletto è il nuovo direttore del MEIS

​È Amedeo Spagnoletto, romano, 52 anni, il nuovo Direttore del Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah-MEIS. Spagnoletto, già membro del Comitato scientifico del MEIS, ricoprirà l'incarico per i prossimi quattro anni succedendo al Direttore Simonetta Della Seta.

27/05/2020

Shavuot 5780

​La sera di giovedì 28 maggio inizia la festa di Shavuot che termina il 30 maggio in corrispondenza del 6 e 7 del mese ebraico di Sivan e celebra il momento in cui gli ebrei ricevettero la Torà. Shavuot significa "settimane" e cade esattamente sette settimane dopo Pesach, la festa che ricorda la liberazione degli ebrei dalla schiavitù egiziana. Il periodo tra le due ricorrenze, contrassegnato dal conteggio dell'omer (la benedizione in ricordo della misura d'orzo che si offriva presso l'antico Tempio di Gerusalemme), è vissuto con profondo coinvolgimento e rappresenta una fase di elevazione spirituale in preparazione della rivelazione della Torà.

This website uses cookies in order to provide you with some of its services. For further info on cookies, please click here. By proceeding with the navigation on this website, you consent to the use of said cookies.