Chiostro di San Paolo

Chiostro Piccolo di San Paolo
Sala della Musica
Scalinata San Paolo

 

FLE11_lun09_240

La chiesa di San Paolo fu edificata nel X secolo ed ebbe fin dalle origini la funzione di parrocchia, affidata dal 1295 all’Ordine della Beata Vergine del Monte Carmelo. Grazie alla posizione urbanistica favorevole, adiacente al centro cittadino e ad importanti strade commerciali, divenne parrocchia della corte estense. Dal 1301, grazie a lasciti cospicui, i Carmelitani finanziarono opere di ampliamento ed abbellimento dell’edificio tra cui la costruzione dei due chiostri nei secoli XIV e XV. Questi, distrutti da un incendio, furono ristrutturati, come appaiono ancora oggi, in epoca rinascimentale. Il terremoto di Ferrara del 1570 rese necessaria la ricostruzione dell’intera chiesa, fatto salvo per il muro destro adiacente al chiostro, che ancora oggi conserva gli affreschi dell’edificio primitivo. I lavori furono affidati all’architetto Alberto Schiatti ed eseguiti secondo le norme vigenti della Controriforma. Alfonso II d’Este posò la prima pietra del nuovo tempio nel 1575 che fu riconsacrato nel 1611. Il monastero dei Carmelitani fu ampliato fino a tutto il XVII secolo fino ad occupare l’intero isolato. Fra il 1797 ed il 1798, con l’occupazione napoleonica, i monaci furono trasferiti presso la Certosa ed il monastero adibito a carcere fino al 1912. La parrocchiale rimase aperta al culto. Sconvolti dalle distruzioni belliche il convento ed i chiostri furono restaurati a partire dal 1968 e destinati ad ospitare alcuni uffici comunali.

L’esterno dell’edificio presenta linee architettoniche sobrie, mentre la facciata fu concepita secondo i canoni tardo rinascimentali locali. Il fronte, scandito in tre campate da lesene binate su alto basamento lapideo è dotato di un maestoso portale centrale e due laterali con architravi mermorei. La campata centrale è sormontata da un corpo con timpano triangolare, raccordato mediante contrafforti a quattro pinnacoli posti alle estremità. La torre gentilizia di epoca comunale appartenuta alla famiglia Leuti, che sorge in posizione arretrata rispetto alla basilica, fu adattata a campanile nel 1317 con l’apertura, nel XV secolo, delle bifore nella cella campanaria. A fianco della chiesa si trovano l’ex convento ed i due chiostri rinascimentali.


dove?

piazzetta Alberto Schiatti
44121 Ferrara

 

 

Questo sito usa i cookie (anche di terze parti), per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare o cliccando su “accetta” ne consenti l'utilizzo. maggiori informazioni

Che cosa sono i cookie?
Un cookie è un piccolo file di lettere e numeri che può essere memorizzato sul tuo browser o sul disco fisso del tuo computer quando visiti il nostro sito web. I cookie contengono informazioni sulle tue visite al suddetto sito web.

Cookie di terze parti
Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato (prima parte), sia da siti gestiti da altre organizzazioni (terze parti). Esempi notevoli sono la presenza di “embed” video o “social plugin” da servizi di social network. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da terze parti è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.

Informative
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.

Twitter informativa: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security

Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.

Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato: https://www.google.it/policies/privacy/partners/
 
Come modificare le impostazioni sui cookie
La maggior parte dei browser permette di cancellare i cookie dal disco fisso del computer, di bloccare l’accettazione dei cookie o di ricevere un avviso prima che un cookie venga memorizzato. Come modificare le impostazioni per:
Google Chrome
Mozilla Firefox
Internet Explorer
Safari

Garante della Privacy sui Cookie: http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3118884
Informativa e consenso per l’uso dei cookie http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/2142939
Faq in materia di cookie http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/2142939

chiudi